Cosa fare e vedere in Vietnam? Il Vietnam è un paese che mi ha regalato emozioni ed esperienze uniche. Vorrei dunque fare una lista di quello che penso sia obbligatorio fare e vedere in Vietnam se si vuole affrontare un viaggio in uno dei paesi che per ora mi ha colpito di più. Mancheranno alcune cose nella lista, ma non le ho volute mettere perché penso che queste siano quelle che si possono anche evitare. Come penso si possa evitare di stare più di due giorni nelle città di Hanoi e Ho Chi Minh, chiamata anche Saigon (bastano due giorni in ciascuna). Questi sono solo pareri personali, non sono una guida turistica e non sono la Lonely Planet! Ma allora cosa fare e vedere in Vietnam? Ecco un video che potrebbe darvi un’idea.

 Prima di leggere cosa fare e vedere in Vietnam, perché non ti iscrivi al blog? ISCRIVITI

Cosa fare e vedere in Vietnam

1-Comprare una moto:

La prima cosa da fare in assoluto è comprare una moto. I posti più spettacolari del Vietnam sono raggiungibili solamente in moto e fidatevi che è una vera figata! Senza moto non dico che non sarebbe un bel viaggio, ma di certo non sarebbe lo stesso e non sarebbe possibile vedere tutto quello che c’è da vedere. Perdersi tra i sentieri di montagna, fermarsi a fare foto ovunque, incontrare altri riders ecc. non sarebbe possibile se si viaggiasse in Pullman.

Attenzione: comprare una moto in Vietnam ha i suoi pro e i suoi contro. E’ vero che il viaggio in moto in Vietnam è il modo migliore per visitarlo (parere personale), ma è anche vero che può essere pericoloso (i vietnamiti guidano come dei pazzi, non ci sono regole stradali e gli ospedali non si trovano così facilmente) e la moto che si compra è sicuramente un catorcio. I prezzi delle moto variano dai 200$ ai 300$ e le si potranno comprare ovunque in città (di solito le si comprano ad Hanoi o Ho Chi Minh. Il mio consiglio è quello di comprarla da un altro backpackers piuttosto che da un negozio. Il motivo? I venditori di moto tendono a cambiare tutti i pezzi nuovi della moto che acquistano da un altro backpackers e li rimpiazzano con pezzi vecchi (tutto questo per avere doppio guadagno). Poi dipingono la moto per darle un aspetto più nuovo e autentico. Se invece la si compra da un altro backpackers, saranno già stati cambiati molti dei pezzi rotti (non illudetevi, vi si romperà ugualmente, ma almeno non sarà un catorcio del tutto). La moto più venduta è la “Honda Win 100”.

LEGGI ANCHE: L’inizio di un viaggio in Vietnam.

GUARDA IL VIDEO

DSC_0064

2

Visitare le cascate di Ban Gioc:

Queste cascate si trovano a Nord-Est del Vietnam, al confine con la Cina e sono le cascate più grosse del Vietnam. Distano circa 350 km da Hanoi e per arrivarci (se sarete in moto) bisognerà affrontare un paio di giorni di turbolente guida. Sappiate che le strade al Nord del Vietnam non sono quasi mai asfaltate, ma queste cascate bisogna assolutamente andarle a vedere! Quindi preparatevi a qualche giorno di guida semi-spericolata.

LEGGI ANCHE: “Le cascate di Ban Gioc…”.

GUARDA IL VIDEO

cosa vedere in vietnam

3

Nord-Est Vietnam:

Per Nord-Est Vietnam intendo quella parte che va dalle cascate di Ban Gioc fino alla città di Ha Giang. Dietro ogni tornante appaiono montagne diverse da quelle incontrate pochi chilometri prima, bellissimi laghetti color smeraldo, villaggi di agricoltori , dove il paesaggio gioca ad alternare natura selvaggia, fitta e impenetrabile, ad un paesaggio ricco di risaie sulle quali si innalzano i classici monti carsici a forma di tetta. Il Nord-Est Vietnam è sicuramente da vedere essendo anche la parte più bella e spettacolare di questo paese (sempre parere personale).

LEGGI ANCHE: “Nord-Est Vietnam, le strade per il paradiso”.

GUARDA IL VIDEO

cosa vedere in vietnam

4

Il Mercato di Bac Ha.

Il mercato di Bac Ha è il luogo preferito degli abitanti della zona per sedersi, mangiare, chiacchierare e passare la loro mattinata assieme. Si svolge solamente la domenica mattina ed è un posto perfetto per vedere ed entrare a contatto con i vari gruppi etnici che popolano la zona attorno a Sapa. Qui potrete ammirare e vedere come vivono questi gruppi etnici nella loro vita quotidiana.

LEGGI ANCHE: “il mercato di Bac ha, persi tra colori e profumi”.

GUARDA IL VIDEO

cosa vedere in vietnam

5

Le terrazze di riso di Sapa:

Penso che Sapa sia il posto più visitato del Vietnam dopo Halong Bay e quando ci arrivi capisci il perché. Sapa si trova nelle Alpi di Tonkin ed è famosa per i vari gruppi etnici che la abitano e naturalmente dalle distese e magnifiche terrazze di riso. Un’immensa e surreale opera di sinergia fra uomo e natura, un contrasto incredibile tra ocra e il verde quasi fluorescente dell’erba. Come non andarle a vedere?

LEGGI ANCHE: “le incantevoli terrazze di riso di Sapa”.

6

Dormire in una delle Homestay:

Le Homestay sono le case dei vari gruppi etnici che popolano il nord del Vietnam. Si possono trovare soprattutto nella zona che va da Sapa ad Hanoi, nel nord-ovest. Dormire nelle Homestay a Sapa costa attorno ai 30 euro per due notti e tre giorni. Nel prezzo (se contrattato bene) dovrebbero essere comprese delle camminate tra le terrazze con un componente della famiglia, colazione e cena. E’ un’esperienza che bisogna assolutamente fare se si vuole vivere per qualche giorno nella tradizione e cultura di questi gruppi etnici che popolano questa zona.

LEGGI ANCHE: “le Homestay di Sapa”.

GUARDA IL VIDEO

cosa vedere in vietnam

7

Ha Long Bay:

Era abbastanza scontato che sarebbe stato nella lista. Cosa dire di questo posto incantevole? Penso le foto e il video bastino per farvelo capire.

LEGGI ANCHE: Ha Long Bay…

8

Attraversare tutta la Ho Chi Minh Road:

Diventata famosa dopo il film “Air America” con Mel Gibson è considerata una delle più spettacolari strade da percorrere in moto di tutta l’Asia. Ho Chi Minh Road, 1700 km di strada circondata da favolosi paesaggi. La parte paesaggisticamente più bella è quella centrale, che va da Kon Tum a Po Chau, se non avrete tempo di farla tutta, assicuratevi almeno di fare questa parte.

LEGGI ANCHE: Attraversare Ho Chi Minh Road

GUARDA IL VIDEO

cosa fare e vedere in vietnam

9

Visitare Ninh Binh:

Ninh Binh è stata la prima capitale del Vietnam, un posto incantato. Nel tempo è diventata una meta obbligatoria anche per i backpackers amanti della natura incontaminata e paesaggi mozzafiato. Qui si potrà fare un giro con le famose “sampan”, barchette in legno utilizzate per risalire il fiume e portare in giro i turisti. Ninh Binh è una specie di Ha Long Bay però al posto del mare c’è un fiume. Sicuramente anche questo posto bisogna andarlo a vedere, soprattutto se si è nei dintorni di Hanoi.

LEGGI ANCHE:Ninh Binh: tra risaie, montagne…

10

Visitare il Phong Nha National park.

Questo parco si trova esattamente nel centro del Vietnam e della Ho Chi Minh Road (è anche la parte più  spettacolare di questa strada). Qui si potranno trovare le grotte e le caverne più antiche del Vietnam, e anche la grotta piu’ grossa al mondo, la Grotta Sơn Đoòng! Purtroppo per poterla visitare bisogna prenotare quasi due anni prima, e il biglietto costa quasi 3000 euro per una sola settimana! COSA??? Eh si, avete letto bene! Comunque ci sono molte altre grotte alla portata di tutti, come Grotta Phong Nha,Grotta Thien Duong, Sistema di grotte di Vom, Caverna Tien Son. Cosa fare se non si è interessati a visitare le grotte? Semplice, il panorama che circonda la zona non è assolutamente meno spettacolare. Quindi fatevi un giro nei dintorni e godetevi lo spettacolo!

cosa fare e vedere in vietnam

Spero che l’articolo ti possa essere utile! In cambio perché non ti iscrivi al blog?

VUOI SEGUIRMI NELLE MIE AVVENTURE? PERCHE’ NON TI ISCRIVI ALLA NEWSLETTER? RICEVERAI MATERIALE INEDITO!!!

The following two tabs change content below.
Sono Michael, un ragazzo avventuroso e con la voglia di scoprire, esplorare e condividere nuove emozioni ed esperienze. Dopo aver concluso gli studi liceali, ho iniziato quelli universitari a Milano, sotto la facolta’ di sociologia, rendendomi conto però che non era la mia strada. Ho deciso cosi’ di mettere un po’ di soldi da parte iniziando a lavorare, per partire in viaggio nel 2012 (inizialmente sarebbe dovuto durare 3 mesi) e scoprendo così la mia vera natura, quella del viaggiatore. Non mi ritengo uno scrittore nato, per questo ho sempre negato a me stesso la possibilità di creare un blog, ma la voglia di condividere e il desiderio di motivare persone di qualsiasi età, come me, stufe della monotonia e vogliose di vedere cosa c’è al di la’ della vita quotidiana, mi hanno spinto ad aprire Vita da Backpackers!

Rispondi